Giuseppe della Monica

Passo a due


Ha studiato con Mara Fusco, direttrice dell’Accademia Napoletana di Danza e ha esordito come solista per il balletto di Napoli, interpretando grandi classici come “Paquita” e “La bella addormentata”. Nel 1983 è stato ingaggiato dalla Compagnia Aterballetto di Reggio Emilia diretta da Amedeo Amodio e ciò gli ha permesso di entrare in contatto con diversi stili coreografici e di partecipare a numerose tournées in Francia, Gran Bretagna e altre nazioni. Negli anni successivi ha lavorato in grandi teatri interpretando ruoli di primaria importanza e dal 1994 è stato coreografo residente del Ballet Theatre de Bordeaux creando, tra le altre opere, le coreografie di “Sogno di una notte di mezza estate” e de “La Traviata”. Dal 1995 è maestro di ballo ospite dell’Associazione Italiana Danzatori, del teatro S. Carlo di Napoli, dell’Aterballetto e dell’Arena di Verona e dal 1998 direttore e coreografo del ballo del teatro lirico Giuseppe Verdi di Trieste. E’ stato chiamato come maestro di danza per lo I.A.L.S di Roma, per il Balletto di Montpellier, per il teatro Verdi, per il teatro Massimo di Palermo, per l’Opera di Roma e per il S. Carlo di Napoli.